Costozza Tex Mex 2022

Se mi chiedessero cosa significa la parola “gruppo”, mi piacerebbe definirla come insieme di persone con un comune intento. E se guardo al gruppo dei volontari che hanno dato il loro supporto durante questa edizione di Costozza TexMex 2022 direi che proprio l’intento di ritornare a fare qualcosa di bello tutti assieme, dopo questi due lunghissimi anni, è stato il motore che ci ha spinto a dare il massimo per questa manifestazione.

La scorsa estate abbiamo cercato di rianimare la comunità con qualche piccolo evento, ma il Salotto di Costozza (definizione del Sig. Lamesso, il precedente presidente del comitato, che piace molto anche a me) voleva tornare ad essere vivo come un tempo.

Ed ecco che nel 2022, grazie all’allentamento delle restrizioni, oltre 90 volontari hanno deciso di rimboccarsi le maniche per rivedere le persone ed i loro sorrisi animare il nostro salotto.

Abbiamo lavorato tantissimo per cercare anche di innovare quelli che sono i servizi che una sagra di paese può offrire, dal menù proposto all’organizzazione dei volontari, dalla comunicazione alla gestione delle code, cercando di rivedere e migliorare processi per garantire al pubblico la miglior esperienza possibile.

Ovviamente non sempre è possibile fare tutto perfettamente alla prima occasione, ma è anche un modo per cercare di innovarci e migliorare sempre di più.

Ma un piazzale gremito di persone, oltre al buon cibo, vuole trovare anche dell’intrattenimento. Oltre all’area gonfiabili per i bambini, gestita dai genitori dell’asilo di Costozza, e la pesca di beneficienza, abbiamo lavorato per una proposta musicale che fosse adeguata portando anche nomi importanti nel panorama musicale locale.

Sono stati giorni molto intensi, con numeri ed affluenza ben sopra ogni aspettativa. Giusto per dare qualche risultato, abbiamo servito 3’000 coperti in quattro giorni, oltre 5’000 piatti preparati!

Per non parlare poi delle nostre frittelle, oltre 1’600 porzioni preparate con maestria dalle nostre volontarie!

Anche lo sport ha avuto il suo spazio durante la manifestazione, con il quadrangolare organizzato dagli amici del Torneo Marco Possia. Una versione ridotta dell’ormai tradizionale torneo di calcio a 5, voluto così per togliersi un po’ di ruggine di dosso accumulata negli ultimi due anni, con la volontà però di portare nel 2023 la decima edizione con i numeri che abbiamo sempre visto in passato.

Voglio ringraziare nuovamente tutti i volontari per l’impegno profuso, soprattutto durante la preparazione dell’evento durante l’anno. Abbiamo visto anche molti ragazzi giovani prendersi a cuore la manifestazione, dimostrando senso di responsabilità, impegno, orgoglio e senso di appartenenza a questo nostro bellissimo paese.

Speriamo ora che i nostri ragazzi, e non solo loro, diventino ambasciatori del proprio paese, per trasmettere anche a tanti altri questo senso di appartenenza, perché il gruppo e la comunità vengono sempre prima di tutto in quello che facciamo.

Domenica sera, alla fine del servizio, ci siamo lasciati andare ad un lunghissimo applauso che ci siamo fatti tra di noi e ad un bellissimo coro.. E PER COSTOZZA, HIP HIP URRÀ!!

Ci vediamo ad Ottobre!

Torna in alto